Switch Language

Ecommerce: Carrelli abbandonati

di Bianca Casula, 17 ottobre 2018

cio-cart-abandonment

Nel mondo dell’Ecommerce uno dei problemi che si verifica più spesso è quello dei carrelli abbandonati. Clienti che osservano i prodotti, li mettono nel carrello ma poi non proseguono con l’acquisto.
E’ infatti il 67% dei carrelli che viene abbandonato appena prima di completare la transazione.

Vediamo i motivi principali per cui ciò accade e come invogliare gli utenti a completare gli acquisti e riprendere in mano i carrelli abbandonati.

 

 

  • Costi imprevisti

Diversi studi mostrano che moltissimi utenti, non portano a termine l’acquisto a causa di spese inaspettate, come i costi legati alla spedizione, a commissioni per il pagamento o ad altri servizi più o meno legati al prodotto. Ben il 56%, infatti, non è stato convertito quando sono state presentate tariffe dell’ultimo minuto mai visualizzate in precedenza nel processo di checkout.
Il consiglio quindi è quello di rimuovere, dove possibile, tutti i costi aggiuntivi. Se non è possibile farlo, l’alternativa è quella di includerli nel prezzo del prodotto, così che il cliente sappia subito il costo reale di quanto sta visionando.

  • Costi troppo elevati

In questo caso è necessario mostrare agli utenti il perché di un prezzo di questo genere, giustificandolo con vantaggi che possono andare dal servizio di assistenza sino alla consegna veloce. Insomma mirare alla credibilità!

  • Navigazione e Checkout poco semplici e veloci

Un altro motivo molto frequente è legato alla struttura poco semplice ed intuitiva del sito. Se la navigazione all’interno dello store è poco chiara o ancora peggio troppo lenta, l’utente molto probabilmente non acquisterà e abbandonerà l’E-Commerce. E’ bene ricordare che per ogni secondo di attesa in fase di caricamento delle pagine, si perdono il 7% delle conversioni.
In più troppi step per il pagamento possono annoiare o addirittura irritare il cliente. Per questo occorre optare per soluzioni più snelle e veloci.
È fondamentale inoltre disporre di un team tecnico per risolvere tempestivamente qualsiasi tipo di problema.

  • Condizioni di consegna e reso non ottimali

Se un cliente, infatti, vede che le condizioni di consegna o la possibilità di effettuare resi sono piuttosto complicate, allora potrebbe abbandonare l’idea dell’acquisto. Per questo, dovrai essere piuttosto chiaro sull’iter di restituzione e consegna della merce.

  • L’obbligo di creare un account e la mancanza di fiducia

Gli utenti detestano passare per una trafila di passaggi obbligati per completare l’acquisto, quindi il percorso di conversione dovrà essere non solo chiaro ma anche veloce. Inoltre, è vero che il commercio e gli acquisti online stanno crescendo, ma ancora gli utenti agiscono con molta prudenza quando si parla di fornire dati personali su internet, quindi mostrarsi affidabili e sicuri sarà certamente un buon punto di partenza!

  • Decisioni personali

Molti utenti tendono a navigare in maniera casuale, un po’ come fanno nella vita reale quando si fa il giro delle vetrine dei negozi. Circa il 37% degli utenti abbandona a causa della navigazione casuale e ben il 26% recede dall’acquisto perché si sente in colpa e decide di non proseguire.

danbo-1865610_1920-1024x699E se se ne vanno, nonostante tutto?

Anche dopo che il carrello è stato abbandonato, si è ancora in tempo per cercare di recuperare il cliente. Ad esempio si può:

  • Salvare il contenuto del carrello, anche se l’utente non è registrato, in modo che se questi torna sul sito, ritrovi esattamente quello che ha lasciato;
  • Se si è in possesso dell’indirizzo email dell’utente si può inviare una mail di follow up mostrando il contenuto del carrello abbandonato ed una serie di suggerimenti per i problemi più comuni.
    Una buona idea è quella di mettere bene in evidenza nella mail le immagini dei prodotti non acquistati.

 

Ecco alcuni moduli Magento che potrebbero fare al caso vostro, sempre in materia di carrelli tristi e soli.empty-state-cart

Magento 1
Amasty Abandoned Cart Email | v1.15.3
Abandoned Carts Alerts Pro
Follow Up Email per Magento 1 di Aheadwork

Magento 2
Amasty Abandoned Cart Email

 

Magenio Ecommerce Specialist e Social Media Manager per Aziende:
3474358018
Via Roma 235, Cagliari
Facebook: Magenio

L'articolo era interessante? Vota

Vuoi impare ad usare magento? Scarica il PDF